martedì 8 ottobre 2013

Le strategie vincenti dei bambini: la capacità di chiedere scusa, la capacità di chiedere perdono e la capacità di chiedere aiuto


La natura ha dotato il bambino di due armi. La prima è il pianto a cui qualsiasi femmina di essere umano non resiste. Piccolo, grassottello e con le guanciotte a pagnottella, la boccuccia spalancata, le braccine e le gambette a salsicciotto che si muovono a stantuffo….cullarlo ci sembra la soluzione migliore. Anche perché appena lo prendi in braccio smette! Funziona. A questo punto ti ha fregato. Perché da quel momento in poi il prenderlo in braccio diventa un riflesso incondizionato. Un’altra arma vincente è che si fa piccino piccino. Già lo è fisicamente e si fa piccino piccino anche psicologicamente. La sua arma vincente è l’umiltà. La capacità di sottomissione ha degli importantissimi risultati comportamentali, indispensabili nelle relazioni: la capacità di chiedere scusa, la capacità di chiedere perdono e la capacità di chiedere aiuto.
 G.C.Giacobbe, Alla ricerca delle coccole perdute

Nessun commento:

Posta un commento