mercoledì 9 ottobre 2013

La depressione secondo il DSM

© Francesca Catastini
http://www.francescacatastini.it
Secondo il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali del 1994 (DSM-IV), la depressione è inserita Disturbi dell’Umore, caratterizzati infatti da sintomi che interessano l’umore, provocando oscillazioni in alcuni casi o situazioni critiche in altri tali da mettere in difficoltà la persona stessa o i propri familiari e amici. I sintomi della depressione comprendono:
Umore depresso. Per la maggior parte del tempo stato d’animo triste, scoraggiato, pianto diffuso, irritabilità.
Perdita di interessi. Perdita di interesse e di piacere nella vita che porta a fare con sforzo le cose che prima piacevano. Spesso vi è anche una perdita di interesse per l’attività sessuale.
Cambiamenti nell’appetito. Il quadro più tipico è la perdita di appetito che può provocare la perdita di peso. A volte, però, le persone mangiano di più quando sono depresse e utilizzando il cibo come fonte di conforto, quindi è possibile ingrassare anziché dimagrire.
Disturbi del sonno. Sonno più lungo o più corto, con difficoltà di addormentamento e costante risveglio.
Senso di agitazione o rallentamento. Il corpo e la mente vanno troppo veloci o troppo lenti.
Perdita di energia. Troppo difficile anche svolgere le normali attività quotidiane, come lavare, vestire, fare spese e cucinare.
Sentimenti di autosvalutazione o di colpa. Presenza di bassa autostima, sensazione di sentirsi senza valore.
Difficoltà a pensare. Difficoltà a concentrarsi e a prendere decisioni.
Ideazione suicidaria. In alcuni casi idee di suicidio

Nessun commento:

Posta un commento