martedì 8 ottobre 2013

La depressione post partum


La depressione post partum è un disturbo psicologico che colpisce il 10% circa delle donne nelle settimane successive al parto e che, se non riconosciuta e curata con tempestività, può avere ripercussioni anche molto profonde non solo sulla mamma, ma anche sul partner e sulla delicata relazione con il bambino.
I sintomi non sempre sono facilmente riconoscibili. Si hanno spossatezza, mancanza di energie, difficoltà di memoria, disturbi del sonno e/o dell’appetito, facilmente confondibili con la prevedibile stanchezza dovuta alla fatica del parto e all’accudimento del neonato. Talvolta si hanno sentimenti di inadeguatezza, irritabilità, pessimismo, tendenza all’isolamento sociale, ansia eccessiva per la salute del bambino. Di questo la mamme spesso si preoccupano e si vergognano e non sempre chiedono aiuto, cosa che conduce all’aumento della durata.
Da qui la sensazione di essere sbagliate, di non saper apprezzare la gioia che il proprio bambino porta.
Riconoscere tempestivamente i primi segnali di depressione post partum è invece fondamentale per limitare i danni di una sofferenza che, se non adeguatamente curata, può causare conseguenze anche molto pesanti nella donna, nella sua relazione con il partner e soprattutto nella relazione con il bambino.

Nessun commento:

Posta un commento