lunedì 27 gennaio 2014

Il disturbo di comprensione del testo scritto


Capire un testo non vuol dire soltanto trovare il significato di una frase, aggiungerlo al significato di quella successiva e ripetere questa procedura fino a tutto il testo scritto. Comprendere richiede l'intervento di diversi processi che non sono soltanto associazioni tra le forme scritte della parola e le sue caratteristiche lessicali e semantiche ma necessita una costruzione attiva del contenuto del testo. Tale costruzione varia e dipende dalle caratteristiche del lettore come i processi percettivi, la memoria, le conoscenze.
Il disturbo di comprensione del testo scritto può essere definito la difficoltà a comprendere in modo adeguato il significato del testo, è specifico quando si ha capacità di decodificarlo nella norma. Si deve differenziare il termine "disturbo di comprensione" da "difficoltà di comprensione". Le difficoltà di comprensione si riferiscono a manifestazioni in cui il problema presentato è ascrivibile a fattori quali istruzione, contesto o livello socioculturale, ovvero fattori temporanei e reversibili.

Nessun commento:

Posta un commento