mercoledì 22 gennaio 2014

I disturbi del sonno nei bambini: difficoltà di addormentamento

Foto di Anne Geddes   

(pubblicato in Come nasce una mamma)
I motivi della difficoltà nell’addormentamento nei bambini possono essere molti. Purtroppo non ci sono univoche risposte, dipende dall’età, ma soprattutto dalla storia di ognuno. Per i bambini molto piccoli, una delle possibili spiegazioni esula dai motivi psicologici: si tratta spesso infatti dei denti, che rendono il bambino irrequieto e con difficoltà ad addormentarsi e molti risvegli notturni.
Per i bambini un pochino più grandi, potrebbero essere motivi legati alle fasi della crescita: l’inserimento al nido o alla scuola dell’infanzia, la diminuzione della quantità delle poppate, l’arrivo di un fratellino, anche soltanto una nuova esperienza come l’introduzione di un cibo particolare o di una nuova abitudine (dormire in una nuova stanza..).
Potrebbero entrare in gioco anche eventuali esperienze fatte al nido o alla scuola dell’infanzia, nelle quali i bambini potrebbero aver avuto un piccolo litigio con un amichetto. O ancora una storia, con personaggi spaventosi che potrebbero essere rimasti in memoria e ripresentarsi nel momento del sonno. O anche un litigio tra mamma e babbo, al quale potrebbe aver anche assistito e che rappresenta sempre motivo di preoccupazione per un bambino.
Scoprire il motivo della difficoltà di addormentamento del bambino non è semplice, e con bambini più grandi possiamo farci aiutare da loro, individuando il momento nel quale ha iniziato a manifestare tale difficoltà e ripensando alle esperienze nuove che può aver vissuto, con l’aiuto dei loro racconti.
Ma la cosa che è utile fare, qualsiasi sia il motivo di questa temporanea difficoltà, è farsi vedere accoglienti, e sempre disponibili ad ascoltare qualsiasi paura.

Nessun commento:

Posta un commento