mercoledì 9 ottobre 2013

Il bagnetto del bambino


Una delle esperienze che le neomamme si trovano a fare appena tornate a casa è il bagnetto al bambino.
Nella maggioranza dei casi questa nuova esperienza spaventa le mamme, le domande che si pongono sono molte: “l’acqua sarà della temperatura giusta?”, “quando è il momento giusto?”, “quanto devo tenerlo in acqua?”, “quali sono i prodotti migliori per lavarlo?”, “come devo asciugarlo?”. Il bambino è così piccolo e così delicato che anche fargli il bagnetto appare come un’impresa. Ma per i bambini il momento del bagnetto è in genere un momento piacevole, una routine che gli permette di avere un contatto importante con la mamma, dove le coccole e i massaggi lo aiutano a rilassarsi. Il momento del bagnetto ricopre grande importanza non solo per l’igiene del neonato, ma anche per le relazioni instaurate con le figure di attaccamento. E sin da quando il bambino è molto piccolo, il bagnetto è un momento importante per lo sviluppo di un attaccamento sicuro.
Basta seguire alcuni piccoli accorgimenti legati allo scegliere il momento giusto, meglio se sempre lo stesso in modo da diventare una routine. Il momento migliore è prima del pasto serale o, nei bambini piccoli, prima della nanna. Pian piano, lui capirà che il momento dei giochi sta per lasciare il posto all’ora della nanna. La temperatura ideale per l’acqua è intorno ai 37°C.

Nessun commento:

Posta un commento